Blog d'une maman italienne à Montpellier

L’evento dell’anno : EXPO Milano 2015 Nutrire il pianeta-Energia per la vita

Avete mai pensato di fare il giro del mondo in un solo giorno? … partire dall‘italia per andare in Irlanda passando dalla Korea? oppure, pranzare in Israele,  fare merenda in Inghilterra e cenare in Giappone?! Ecco, tutto ciò é possibilissimo, basta andare all’EXPO di Milano.

Terminata ormai l’estate, trascorsa al lavoro, avevo voglia di una vacanza, e soprattutto di fare un viaggio, di scoprire nuove culture e di assaggiare nuovi piatti in maniera economica e rapida e quindi ho deciso di cogliere l’attimo e partire per Milano e andare a visitare l’EXPO.

expo00

Ma cos’é l’EXPO? é il più grande evento realizzato sull’alimentazione e la nutrizione,  dove  idee e soluzioni si incontrano con lo scopo di stimolare la creatività dei Paesi e promuovere le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma non solo, l’EXPO vuole offrire a  tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti e  far scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomiche di ogni Paese del mondo.

Andare all’Expo é stata una vera avventura, ma soprattutto sportiva, infatti l’Expo è lunga circa 1500 metri ed é attraversata da 32 viale con più di 140 padiglioni.

expo6

expo3

Arrivare a l’Expo é semplice, se andate in Treno c’é la fermata “RHO – Fiera” che vi porta proprio davanti una delle entrate principali dell’EXPO, altrimenti è possibile raggiungerla con la metro oppure in macchina. Se andate in macchina, per il parcheggio vi consiglio di prenotare il posto via internet. Mi raccomando, vestitevi con un abbigliamento sportivo, scarpe da ginnastica niente tacchi e copritevi a “cipolla”, perché a Milano il tempo è variabile e in questo periodo molto fresco, io ci sono stata una settimana fà e per fortuna ho trovato un pò di sole.

expo2

Cosa e come visitare l’Expo? Una volta entrati Vi consiglio di prenderla con molta filosofia, perché i padiglioni sono tantissimi e ci sono tanti visitatori, quindi non vi demoralizzate quando vedete le lunghe file davanti ai padiglioni, continuate per la vostra strada, scegliete altri paesi e continuate la scoperta. Io ho scelto di restare un solo giorno, anche se sinceramente non é sufficiente per vedere tutto, comunque posso dirvi che ne sono rimasta molto entusiasta, soprattutto per l’architettura eco sostenibile, riciclabile e smontabile, con forme che si ispirano al paese d’origine.

I padiglioni che mi erano stati consigliati erano: Il Giappone molto tecnologico e multimediale, Emirati Arabi, Korea, Israele, Italia, Qatar, Thailandia e Brasile.

expo5

Purtroppo, le file per entrare erano di 3-4 ore, quindi per me é stato impossibile visitarli tutti, tuttavia sono riuscita a visitare: il Regno Unito , il padiglione é a forma di alveare e la visita si ispira al movimento di un ape, il tutto accompagnato da rumori ed effetti visivi. (per questo padiglione c’é la possiblità di prendere un ticket con orario di visita in modo da evitare le file, ma vi giuro che scorre molto velocemente e se avete fame potete mangiare qualcosa di tipicamente inglese in alto all’alveare)

expo8

expo9

Il secondo padiglione che ho visitato è stato quello della Spagna, all’interno troverete un percorso audiovisivo, infatti diversi video sono basati sul viaggio del sapore, giochi di luci con piatti per terra, valigie e parole, molto interessante. Se guardando i video vi viene fame, all’uscita del padiglione c’è un bar a tapas e un ristorante iberico.

expo7

Il padiglione dell’Irlanda si visita rapidamente e non c’é fila, anche qua ci sono video che mostrano la “verde Irlanda”, i suoi magnifici paesaggi, la sua selvaggia costa atlantica e l’ospitalità irlandese. Il mio consiglio è di vedere il programma degli spettacoli che si svolgono, in modo da poter vedere uno show con spettacoli tradizionali irlandesi

expo1

Poi ho attraversato l’Oceano e sono entrata nel padiglione dell’Argentina, che visto da fuori non dà tanta voglia di visitarlo, perché è formato da silos allineati, ma una volta entrati propone contenuti audio-video, simulatori, sistemi interattivi, spazi multisensoriali e al suo interno c’è un ottimo ristorante di cucina argentina.

Poi ho visitato il padiglione degli Stati Uniti d’America, molto interessante, è basato su un concetto di struttura aperta, su più piani e la sua struttura ricorda il tradizionale granaio americano. Si distingue per la passerella in legno recuperato dal lungomare di Coney Island e la fattoria verticale, che potrete vedere una volta saliti in alto, dove potrete anche godervi una splendida vista sull’Expo e ammirare dall’alto i diversi padiglioni.

expo4

Il Turkmenistan: ho adorato i suoi immensi tappeti, il padiglione ha come tema l’acqua e la vita, infatti si apre su una fontana scenografica. Vi consiglio di salire sul tetto e degustare e assaporare i piatti tradizionali turkmeni.

Si mangia all’EXPO?  Certo che si mangia! Ma sinceramente mi aspettavo più degustazioni nei padiglioni, invece è quasi tutto a pagamento, e se volete mangiare nei ristoranti i prezzi sono un po altini. Naturalmente, ci sono diversi posti dove mangiare e per tutti i prezzi, all’entrata oltre alla guida per visitare i padiglioni ce n’è una seconda che consiglia dove mangiare e cosa. Se non siete dei temerai ma vi piace la cucina e i prodotti italiani potete andare da Eataly, ce n’é per tutti i gusti e potrete scegliere prodotti regionali dal Nord al Sud.

L’Expo é adatta ai bambini? Io sono andata sola senza mio figlio, perché anche se il mio bambino è molto sportivo, non avrebbe resistito a tanta fatica. Comunque, ho incontrato tantissime famiglie e scolaresche con bambini di tutte l’età. La loro presenza dava ancora più gioia all’atmosfera già molto dinamica di suo.

Per i bambini c’é il Children Park con tre laboratori dedicati al tema dell’acqua, del risparmio energetico e della raccolta differenziata. Subito all’ingresso Ovest, c’è il padiglione ZERO introduttivo sul tema dell’Expo, molto adatto ai bambini. Al suo interno sono stati riprodotti in scala uno a uno gli animali che vivono nei diversi Paesi , offrendo così la sensazione di essere in uno zoo “virtuale” in cui i bambini possono osservare e conoscere le caratteristiche della fauna dei diversi continenti.

expo

Poi ci sono 10 Parchi giochi (ad esempio :nel Padiglione Svizzera c’è un “kids corner” con caccia al tesoro per bambini; mentre nel Padiglione Austria il celebre Museo dei Bambini di Vienna ha portato all’Expo installazioni e bolle gonfiabili per giocare con l’aria.) Da non perdere con i bambini il Cluster dedicato al cacao e cioccolato, qui ci sarà la golosa «Fabbrica del cioccolato» per assaggiare golosità di ogni genere e spiegare ai bambini come si crea il cioccolato. C’è anche un choco-lab: sculture e manipolazioni di cioccolato per i più piccoli.  Nel padiglione Italia Giochi e musica: per i più piccoli è stata realizzata la giostra “Nutrire il pianeta” (si sale su ortaggi e frutta) e il juke-box dei desideri, in cui i bambini potranno lasciare per iscritto o con un disegno un loro pensiero sul tema del cibo.

expo11

Da NON perdere ? Lo spettacolo dell’Albero della vita sia di pomeriggio che di sera. Quello notturno mi ha lasciato senza parole, ipnotizzata dai giochi d’acqua, dalle luci e dalla musica… dopo la lunga giornata lo spettacolo serale é stato veramente la ciliegina sulla torta.

expo10

Comunque durante tutta la giornata ci sono diverse animazioni, show con ballerini, musicisti, cantanti che sfilano. Spesso sono davanti ai padiglioni coerenti con il tema del proprio paese. Per maggiori informazioni leggete bene il programma all’entrata.

Bene, spero che il mio racconto vi abbia incuriosito e vi abbia fatto venire voglia di preparare le valigie e partire per l’avventura; le vacanze della Toussaint sono vicine e se non avete ancora idee, salite in macchina e andate all’EXPO, la fiera si concluedera il 31 ottobre e questo mese le tariffe dei biglietti di ingresso sono ridotte. Buone vacanze!

Informazioni:

Expo Milano 2015 chiude al pubblico il 31 ottobre 2015.
Gli orari di apertura sono dalle 10.00 alle 23.00 da lunedì a venerdì, dalle 10.00* alle 24.00 sabato e domenica.
Sono previsti biglietti scontati per l’ingresso serale, uno speciale Pacchetto Famiglia e riduzioni per over 65 e studenti.
Biglietti: I bambini fino a 3 anni di età entrano gratuitamente –  bambini tra i 4 e i 13 anni pagano cifra ridotta
Apertura ore 9.00: ingressi Merlata e Roserio. Apertura ore 10.00: ingressi Triulza e Fiorenza
Il Contact Center risponde al numero 020-2015 ed è attivo da lunedì a sabato dalle 8.00 alle 20.00 e la domenica dalle 9.00 alle 20.00.
 Sito internet :  http://www.expo2015.org/

Come raggiungere il Sito Espositivo clicca qui : http://www.expo2015.org/it/informazioni-per-i-visitatori/come-raggiungere-il-sito-espositivo

Accoglienza Famiglie clicca qui : http://www.expo2015.org/it/accoglienza-famiglie

In aereo dalla Francia : http://www.alitalia.com/fr_fr/specialpromo/offerte-expo2015.html

In treno dalla Francia : https://www.thello.com/

Ps: Articolo EXPO in Francese 

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s